Vetro Strutturale

Vuoi realizzare una struttura con le travi in vetro?

Facciata con travi in vetro strutturale

Facciata continua in vetro strutturale. L’intera facciata è realizzata senza profili metallici, sostituiti da travi in vetro strutturale stratificato

La trave in vetro è l’elemento preferito dagli architetti per realizzare strutture vetrate ardite: permette di eliminare gli elementi strutturali portanti tradizionali e realizzare opere di grande prestigio architettonico.

Questi manufatti sono anche favoriti nel recupero architettonico e nei contesti naturali e urbani in genere: sempre più progetti ogni anno includono le travi in vetro.

Ma è necessario prestare attenzione ad alcuni importanti dettagli.

Perchè le travi in vetro destano preoccupazioni?

Le travi in vetro strutturale sono solo all’apparenza dei semplici vetri stratificati, in realtà a differenza dei vetri di tamponamento sono sottoposte a sollecitazioni molto diverse e più intense.

La progettazione è regolamentata da norme nazionali ed europee e sta al progettista farsi carico di calcolare tutti i parametri delle travi per rispettare i requisiti di sicurezza.
Per questo è necessaria un attenzione molto maggiore in fase di progettazione.

Le principali difficoltà, e il motivo delle titubanze nel suo impiego da parte di molte persone, sono le particolari caratteristiche fisiche del vetro.

Il vetro è infatti naturalmente ricoperto di microfratture superficiali, che creano numerose problematiche progettuali. Nella composizione e nel dimensionamento delle travi di vetro è necessario tenere conto di questi fattori per evitare rischi di rottura.

Vetro strutturale
Link alle pagine delle realizzazioni con travi di vetro

Perchè la trave in vetro Archivetro è la più sicura?

Per far fronte alle prerogative del vetro strutturale, e dissipare ogni preoccupazione, dimensioniamo tutti i componenti applicando rigorosamente tutte le norme di riferimento nazionali, europee, e le raccomandazioni tecniche con una costante attenzione per essere sempre aggiornati a riguardo.

Infatti per garantire la massima sicurezza in ogni installazione applichiamo numerose tecniche e sistemi:

 

Il principio di Sicurezza Ridondante delle travi di vetro Archivetro

Ogni trave di vetro Archivetro è progettata e realizzata secondo il principio della sicurezza ridondante, ovvero la resistenza della trave viene garantita applicando non uno solo ma molti accorgimenti di sicurezza.

Questo moltiplica e garantisce il fattore di sicurezza, nello specifico:

• Tempera

Il vetro è sottoposto a processo termico di tempera per elevare al massimo la resistenza meccanica

• Indurimento

Il vetro è sottoposto a processo termico di indurimento per equilibrare l’aumentata resistenza meccanica e far sì che in caso di rottura i frammenti siano di maggiori dimensioni rispetto al vetro temperato

• Heat Soack Test

Il vetro sottoposto ad Heat Soack Test (HST).
Le lastre in vetro che contengono solfuro di nichel sono più soggette alla rottura spontanea dopo la posa in opera.
Questo difetto non è visibile ad occhio nudo quindi è necessario usare questo sistema.
L’HST più che un test è un processo termico distruttivo, infatti provoca la rottura in fase di test delle lastre con questo difetto, scongiurando quindi il pericolo che vengano installate.

• Ridondanza di sezione

Il vetro è realizzato con ridondanza di sezione, ovvero aumentiamo ragionevolmente lo spessore delle lastre in maniera da superare ampiamente i coefficienti di sicurezza raccomandati

• Ridondanza di componente

La trave di vetro è realizzata con ridondanza di componente, ovvero dopo aver calcolato il numero esatto di lastre ne inseriamo una aggiuntiva di sicurezza.
Questo consente in caso di rottura di un componente che la trave possa ancora mantenere integri tutti i parametri di resistenza dettati dalla normativa.

• Ridondanza di duttilità

La trave di vetro è realizzata con ridondanza di duttilità, cioè tramite l’utilizzo di particolari intercalari rigidi, le lastre di una trave di vetro che dovessero rompersi per motivi accidentali, conserverebbero una residua ma importante resistenza strutturale.

Analisi specifica di ogni applicazione

Oltre a questi accorgimenti viene effettuata una analisi specifica di ogni applicazione, per ricercare la possibilità di aggiungere ulteriori elementi di sicurezza estranei alle travi.
Per esempio cavi pretensionati, barre di trazione, rinforzi metallici, profili di fibre di vetro o di carbonio.

Ogni attività progettuale è quindi concentrata a rendere pienamente fruibile in massima sicurezza la trave di vetro godibile così in tutte le sue peculiarità di trasparenza, soprattutto con l’impiego di lastre extrachiare prive di ogni dominante di colore.

Perchè Archivetro:

Abbiamo una lunga esperienza in materia, infatti Archivetro è una azienda pioniere del vetro strutturale fin dal 1991.

La prima azienda in Italia, 15 anni fa, a costruire il tunnel in vetro subacqueo più lungo del mondo.
La prima azienda in Italia a costruire un pavimento in vetro sorretto da travi di vetro a sbalzo.
• Tra i primi in Italia a utilizzare le travi in vetro per i fondali di piscine.
Se vuoi altre informazioni o vuoi richiedere un preventivo riguardante una installazione con travi in vetro non esitare a contattarci.

Contatti